Do you speak English? Click on continue to go to the English version of the site.

Cosa significa ATEX?

ATEX è un'abbreviazione di "AT(atmosfera) EX(esplosiva)"

Date

Allo stesso tempo, ATEX è la denominazione abbreviata della Direttiva Europea 2014/34/CE relativa all'immissione sul mercato di apparecchiature, componenti e sistemi di protezione elettrici e meccanici antideflagranti. È entrato in vigore il 1° luglio 2003 e da tale data tutti i nuovi dispositivi e sistemi di protezione ne sono stati oggetto.

'; Cosa significa ATEX?

La direttiva 2014/34/CE si applica alla fabbricazione di prodotti utilizzati in atmosfere potenzialmente esplosive. Di conseguenza, il fabbricante ha la responsabilità esclusiva di garantire che tutti i prodotti che rientrano in questa categoria siano conformi alla Direttiva. La Direttiva ATEX si applica a tutte le apparecchiature elettriche e meccaniche e ai sistemi di protezione che si trovano in ambienti potenzialmente esplosivi. Riguarda anche i dispositivi di sicurezza, i dispositivi di controllo e i dispositivi di regolazione destinati all'uso al di fuori di atmosfere potenzialmente esplosive ma necessari o che contribuiscono al funzionamento sicuro delle apparecchiature e dei sistemi di protezione rispetto ai rischi di esplosione.

Gli apparecchi e i sistemi di protezione che rientrano nella direttiva 2014/34/CE possono essere immessi sul mercato solo se muniti di marchio CE e sono accompagnati da un attestato CE di conformità attestante che i requisiti fondamentali di salute e sicurezza sono stati soddisfatti e che i requisiti applicabili sono state osservate le procedure di valutazione della conformità. Inoltre, devono essere accompagnati da una serie di istruzioni per l'uso. L'immissione sul mercato significa mettere a disposizione dei prodotti all'interno del mercato dell'UE, a titolo oneroso o gratuito, per la prima volta ai fini della distribuzione e/o dell'utilizzo all'interno dell'UE.

La Direttiva ATEX regola la protezione dalle esplosioni nelle miniere e nell'industria e si applica a tutti i prodotti (prodotti = apparecchiature e sistemi di protezione, sistemi di sicurezza, di controllo e di regolazione e tutti i componenti incorporati in apparecchiature e sistemi di protezione) che vengono utilizzati in atmosfere potenzialmente esplosive . Sulla base dell'articolo 95 del trattato CE, la direttiva stabilisce anche requisiti e procedure armonizzate al fine di dimostrare la conformità. I requisiti e le procedure per dimostrare la conformità (procedure di valutazione della conformità) variano a seconda del rischio a cui è esposto il prodotto.

';

ATEX 137 – Tutela della salute e sicurezza sul lavoro

Oltre alla Direttiva sulla sicurezza ATEX 2014/34/CE, la Commissione Europea ha emanato una Direttiva supplementare (ATEX 137) per migliorare la protezione della salute e la sicurezza dei dipendenti che possono essere messi in pericolo da atmosfere esplosive.

La Direttiva ATEX 137 comprende:

  • Definizione dei requisiti minimi per migliorare la tutela della salute e della sicurezza dei dipendenti.
  • Classificazione delle aree nelle zone in cui può formarsi un'atmosfera potenzialmente esplosiva.
  • Un simbolo di avvertenza per indicare le aree in cui potrebbe formarsi un'atmosfera potenzialmente esplosiva.

 

Collegamento tra ATEX 137 e ATEX 95

La Direttiva 2014/34/CE (ATEX 95) definisce le specifiche per la fornitura e l'uso di apparecchiature elettriche e non elettriche in atmosfera esplosiva. I requisiti essenziali di sicurezza e protezione della salute per le apparecchiature sono definiti in un sistema di classificazione. Nella tabella seguente sono riportati i requisiti definiti dalle due Direttive per i costruttori e per i gestori degli impianti.

Le tre categorie in cui le apparecchiature del Gruppo II sono suddivise dall'ATEX 95 corrispondono alle tre zone di cui all'ATEX 137. Ciò significa, ad esempio, quella delle Zone 2 o 22, in cui un'atmosfera esplosiva non si verifica mai o solo raramente durante il normale funzionamento , può essere utilizzata qualsiasi apparecchiatura che rientri almeno nella categoria 3 e non costituisca un pericolo di accensione durante il normale funzionamento. Requisiti del produttore e dell'utente risultanti dalle direttive ATEX.

Requisiti del produttore e dell'utente risultanti dalle direttive ATEX

Requisiti essenziali per i produttori "ATEX 95" - 2014/34/CERequisiti essenziali per gli utenti "ATEX 137"
Definizione dell'area di utilizzo delle apparecchiature, specifiche del Gruppo di apparecchiature II/CategoriaDefinizione delle zone in una selezione dell'installazione di apparecchiature appropriate
Categoria 1:Zona 0/20
Categoria 2:Zona 1/21
Categoria 3:Zona 2/22
L'attrezzatura deve essere conforme ai requisiti essenziali di sicurezza e salute o alla norma pertinenteConformità ai requisiti pertinenti in materia di installazione, messa in servizio e manutenzione
Esecuzione di un'analisi rischio/fonte di accensione per l'apparecchiatura in questioneL'esecuzione di un'analisi dei rischi per l'area operativa necessita di coordinamento
Rilascio di Attestazione di ConformitàEmissione di un documento di protezione contro le esplosioni
Adeguata garanzia di qualitàAggiornamento regolare

Altri articoli

EVITA L'ESPOSIZIONE ALLA POLVERE DI SILICE CON GLI ASPIRATORI
EVITA L'ESPOSIZIONE ALLA POLVERE DI SILICE CON GLI ASPIRATORI
29/07/2022
Pentagono dell'Esplosione
Pentagono dell'Esplosione
02/03/2022
It never hurts to be careful!
It never hurts to be careful!
02/03/2022
Depureco Puma 10 Certificato ATEX 1/3D
Depureco Puma 10 Certificato ATEX 1/3D
08/07/2021
Depureco CVS 37 kW -500 mBar
Depureco CVS 37 kW -500 mBar
30/06/2021
Impianto centralizzato DV AIR 800
Impianto centralizzato DV AIR 800
10/06/2021
Altri articoli
logo-img/clienti/depureco-airbus.jpg
logo-img/clienti/depureco-alenia.jpg
logo-img/clienti/depureco-arcelormittal.jpg
logo-img/clienti/depureco-avio.jpg
logo-img/clienti/depureco-barilla.jpg
logo-img/clienti/depureco-bayer.jpg
logo-img/clienti/depureco-boeing.jpg
logo-img/clienti/depureco-bosch.jpg
logo-img/clienti/depureco-brembo.jpg
logo-img/clienti/depureco-coca-cola.jpg
logo-img/clienti/depureco-dallara.jpg
logo-img/clienti/depureco-ducati.jpg
logo-img/clienti/depureco-eaton.jpg
logo-img/clienti/depureco-electrolux.jpg
logo-img/clienti/depureco-fca.jpg
logo-img/clienti/depureco-ferrari.jpg
logo-img/clienti/depureco-ferrero.jpg
logo-img/clienti/depureco-finmeccanica.jpg
logo-img/clienti/depureco-fuchs.jpg
logo-img/clienti/depureco-general-motors.jpg
logo-img/clienti/depureco-heineken.jpg
logo-img/clienti/depureco-hp.jpg
logo-img/clienti/depureco-indesit.jpg
logo-img/clienti/depureco-kelloggs.jpg
logo-img/clienti/depureco-lamborghini.jpg
logo-img/clienti/depureco-mercedes-benz.jpg
logo-img/clienti/depureco-michelin.jpg
logo-img/clienti/depureco-novartis.jpg
logo-img/clienti/depureco-oreal.jpg
logo-img/clienti/depureco-pirelli.jpg
logo-img/clienti/depureco-rollsroyce.jpg
logo-img/clienti/depureco-sedamyl.jpg
logo-img/clienti/depureco-siemens.jpg
logo-img/clienti/depureco-solvay.jpg
logo-img/clienti/depureco-taco-bell.jpg
logo-img/clienti/depureco-trw.jpg
logo-img/clienti/depureco-unilever.jpg
logo-img/clienti/depureco-velcro.jpg
logo-img/clienti/depureco-vestas.jpg
logo-img/clienti/depureco-volkswagen.jpg